30 Ott 2012

Al contrario di Pinocchio…

Il Pinocchio di D’Alò-Mattotti.

Al contrario di Pinocchio, che nella sua parabola maturò e crebbe a tal punto da diventare bambino – metafora del percorso dal bambino all’adulto, ma, forse, anche, di ogni progresso umano – a volte vorrei tornare bambino. E mi capita quando vedo certe meravigliose illustrazioni destinate all’infanzia: ieri parlavo della Mostra di Sarmede, oggi del Pinocchio che Enzo D’Alò porterà al cinema a febbraio.

Per l’immagine il regista si è avvalso del genio grafico di Lorenzo Mattotti, un maestro mondiale dell’illustrazione. Il suo tocco è poesia pura. Mi verrebbe da dire che il suo sguardo è quello di un bambino: puro, colorato, poetico, allusivo, incantato.

Il connubio Mattotti-D’Alò promette insomma scintille e sogni a occhi aperti. Guardare l’immagine sopra per credere. Nell’attesa del film, da domani si potrà gustare la sceneggiatura, naturalmente illustrata da Mattotti (Rizzoli).

4 Comments

  • wow, non lo sapevo! che bello, un film da sostenere. e ilpinocchio fiaba interattivo per ipad di Elastico l’hai visto. È il futuro!

    • No: me lo racconti?

      • beh, intanto è u prodotto italiano, diciamo che è l’evoluzione della fiaba sul 45 giri (tra mille ce neeeeeeeee) si può leggere, ascoltare e puoi entrare dentro la fiaba cambiando e muovendo i disegni, facendo crescere il naso di ponocchio ecc. ovvero: c’un livello di lettura per un bimbo delle elementari, uno per l’asilo e uno per bimbi da 2 anni in giu, e costa mooooolto meno di un libro di fiabe, la cosa interessante è soprattutto che questo nuovo media può solo crescere e migliorare. comunque sono daccordo : alcune delle cose più belle quanto a grafica, scrittura e idee che ho visto negli ultimi anni erano pensate per bambini. e come se in quel settore le idee buone contino veramente…

        • Molto interessante. Come cambierà la mente, la sensibilità dei bambini una approccio del genere alla lettura, al testo, al libro? Offrirà qualcosa in più, o anche qualcosa in meno?

Leave a comment

Chi sono

Sono nato a Vicenza nel 1968. Mi sono laureato in Filosofia a Padova con una tesi su Martin Heidegger, poi ho frequentato il Biennio di giornalismo dell’Ifg di Milano. Sono caporedattore e responsabile del settore Cultura e spettacoli di Famiglia Cristiana. Mi sto occupando di Filosofia per bambini e per comunità (P4C). [leggi tutto…]

Preghiere selvatiche

There's a blaze of light In every word It doesn't matter which you heard The holy or the broken Hallelujah
Leonard Cohen

Questo blog usa i cookie. Cliccando su "Accetto" o continuando a navigare sul sito, accetti il loro utilizzo. Se vuoi puoi cambiare le  impostazioni dei cookie.